Il tuo indirizzo IP è 162.158.62.204     

Panoramica su VMware vSphere 5.1

Scritto da Alessio Carta il . Inserito in vSphere 5.x

VMware vSphere è il nome della piattaforma di virtualizzazione di VMware, giunta alla versione 5.1: vSphere è da intendersi come una "suite" di software, funzionalità e servizi pensati per il cloud computing. VMware vSphere riduce la complessità di gestione dell’hardware mediante la virtualizzazione totale di server, storage e hardware di rete, e fornisce funzioni per l’alta disponibilità semplici e convenienti per fronteggiare tempi di inattività non pianificati, ad esempio per guasti server.

Arresto di VSphere e VM comandato dal gruppo di continuità

Scritto da Luca Mazzanti il . Inserito in vSphere 5.x

In questo articolo vedremo come interfacciare vSphere al nostro UPS APC e come evitare che la nostra infrastruttura si spenga bruscamente in assenza prolungata di energia elettrica.

Requisiti hardware:

  • APC UPS con network management card configurata nella stessa rete della virtual machine VMA.     

Requisti software:       

  • vSphere Infrastructure 5.x 
  • VMware VMA 5.0
  • APC PowerChute Network Shutdown(PCNS) 3.0.1 o superiore per VMware ESXi.

ESXi 5 free, crontab e note di licenza.

Scritto da Luca Mazzanti il . Inserito in vSphere 5.x

Con la versione ESXI5 è possibile utilizzare il client vSphere per accedere in ogni vSphere Hypervisor  singolarmente, avendo cosi un'interfaccia grafica.  Si può anche interrogare il vSphere VMware Hypervisor host con il vSphere Command-Line Interface (vCLI). Si noti che VMware vSphere Hypervisor gratuito non consente alcuna modifica alla configurazione attraverso il vCLI. È possibile aggiornare alle edizioni più avanzate di VMware vSphere per avere la possibilità di gestire centralmente i vari host ESXI  con VMware vCenter Server.

Maggiori informazioni nelle FAQ di vmware.

Ghetto-VCB restore, ripristino di un backup

Scritto da Luca Mazzanti il . Inserito in vSphere 5.x

Questa pagina traduce quanto riportato nella docuentazione ufficiale di ghettoVCB-restore. Nella stessa cartella che abbiamo creato per il ghettoVCB creiamo un file tipo "vm_to_restore". Accediamo in ssh all'host ESX* andiamo nella cartella indicata e diamo il comando

touch vm_to_restore

all'interno inseriamo il percorso di origine,dove sono i backup eseguiti con ghettoVCB, il datastore dove vogliamo ripristinare i salvataggi ed il formato del disco.

Backup gratuito delle macchine virtuali con ghettoVCB

Scritto da Mazzanti Luca il . Inserito in vSphere 5.x

Introduzione:

Facciamo dei salvataggi delle nostre macchine virtuali gestite da VmWare vSphere ESX(i) 3.5, 4.x & 5.x.

Metteremo in sicurezza le macchine virtuali presenti nel datastore in un dispositivo esterno come un NAS.

Lo script gratuito ghettoVCB ci permette di fare backup a caldo delle nostre macchine virtuali. Questo salvataggio può avvenire anche quando il server stà lavorando ed i servizi continueranno ad essere forniti senza problemi.

Configurazione del networking per collegamenti iSCSI

Scritto da Alessio Carta il . Inserito in vSphere 4.x

Per creare un collegamento iSCSI è necessario predisporre il networking per associare le porte VMkernel iSCSI alle interfacce di rete fisiche e agli adattatori iSCSI.

Le porte VMkernel iSCSI sono interfacce di tipo VMKNIC, ossia dispositivi virtuali del VMkernel utilizzati dallo stack TCP/IP per i servizi di VMotion, NFS e iSCSI. Da questo momento in poi le chiameremo semplicemente porte iSCSI.

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità mirata (tramite Google AdSense). Clicca qui per maggiori informazioni