Il tuo indirizzo IP è 162.158.78.211     

Qualità di una linea ADSL: i valori di Attenuazione e Margine di Rumore

Scritto da Alessio Carta il . Inserito in Livello 1 - fisico . Visite: 11339

Sulla normale linea di tipo analogico la connessione avviene grazie al doppino telefonico, dove le comunicazioni passano su una banda di frequenza compresa tra i 300 e i 3400 Hertz. La frequenza, misurata in Hertz, indica il numero di oscillazioni o di cicli di un’onda elettromagnetica nell’unità di tempo. Aumentando il numero di cicli, e quindi aumentando la frequenza, aumentano le informazioni che possono essere gestite nell’unità di tempo e, di conseguenza, i dati che possono essere trasmessi.

Ricordiamo che l'adsl suddivide 1024Khz di banda in 256 canali. Ogni canale di 4Khz fornisce un massimo "teorico" di 64kbps. Il primo canale viene utilizzato esclusivamente per la fonia (il telefono) e non interferisce con gli altri. Due canali sono utilizzati per il controllo della trasmissione e della ricezione. Vengono poi i canali in upstream e infine i quelli in downstream.

Considerando quanto descritto, si potrebbe ritenere sufficiente aumentare l’intervallo di frequenza per incrementare le prestazioni del doppino telefonico. Tuttavia devono essere prese in considerazione anche altre caratteristiche, proprie della trasmissione dati su un mezzo fisico: l'Attenuazione, il Rumore, la Dispersione e le Interferenze.

L’Attenuazione è una proprietà che condiziona la distanza percorsa da un segnale elettromagnetico. Cresce linearmente con la distanza (più il collegamento è distante, più aumenta l'attenuazione). Inoltre è molto influenzata dalla qualità dei doppini utilizzati. Il segnale subisce un’attenuazione maggiore all’aumentare della frequenza.

Minore è l'attenuazione, migliore è la qualità del segnale. Una buona linea ADSL ha valori sotto i 30-40 db; oltre i 57-60 db aumenta il rischio di cadute della linea.

Per rumore si intende un segnale presente sul canale di trasmissione che non fa parte del segnale trasmesso. Più alto è il rumore, maggiore sarà il disturbo arrecato alla comunicazione su quel canale.

Per margine di rumore (SNR) intendiamo il rapporto tra la potenza del segnale (S) e la potenza del rumore (N): maggiore è questo valore, più basso è il rumore.

SNR = S/N

In una buona linea ADSL il Margine di Rumore SNR dovrebbe essere maggiore di 15/20 dB.

Come esempio, qui sotto vediamo i dati riportati da un router attestato su una linea ADSL con un buon segnale, con margine di rumore (SNR Margin) pari a 28dB e attenuazione (Loop Att.) pari a 7dB:


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità mirata (tramite Google AdSense). Clicca qui per maggiori informazioni