Il tuo indirizzo IP è 162.158.62.126     

Riparare grub2 dopo aver reinstallato windows.

Scritto da Luca Mazzanti il . Inserito in da Windows a Linux . Visite: 3153

Abbiamo dovuto reinstallare windows e adesso come faccio a far ripartire ubuntu che stava nella seconda partizione?

Windows quando si installa sovrascrive il master boot record (MBR) quindi al riavvio non vedremo più il grub che ci permetteva di scegliere quale sistema operativo far partire. Per ripristinare possiamo scegliere diversi modi, sotto vedremo una soluzione semplice e funzionale.

 

Dobbiamo fare avviare il computer con il live cd di Ubuntu, come abbiamo visto per l'installazione ,ma dopo aver scelto la lingua,dovremo selezionare la voce "prova ubuntu senza installarlo"

try ubuntu

 

Appena è stato caricando il sistema operativo sul cd rom avremmo a disposizione la live di Ubuntu, da qui potremmo ripristinare l'MBR.

Apriamo il terminale e digitiamo 

live terminal

sudo fdisk -l

 fdisk

cosi possiamo vedere come viene visto il nostro hard disk. Nel caso sopra vediamo che il nostro hard disk sda è di 1125MB.

Se preferiamo possiamo aprire l'utility grafica GPARTED

gparted dev

 dalla figura sopra vediamo che in questo caso l'hard disk sda ha tre partizioni, una sda1 formattato ntfs(partizione windows) una sda2 formattato ext3(partizione linux) ed una sda3 partizione riservata a linux della swap(come il pagefile.sys di windos).

Adesso che abbiamo capito come viene visto il nostro hard disk possiamo reinstallare digitando

mount /dev/sda /mnt

 

sudo grub-install --root-directory=/mnt/ /dev/sda

sudo update-grub

 Se tutto ha funzionato al riavvio troveremo di nuovo il grub che ci permette di scegliere quale sistema operativo vogliamo avviare.

Qualche informazione sulle periferiche in linux.

In linux le perifieriche hardware vengono viste come file speciali sotto la directory /dev/

Come abbiamo visto nell'esempio sopra, l'hard disk serial ata è stato riconosciuto da linux come sda questa è una convenzione del sistema operativo.

Se installiamo un'altro hard disk serial ata, verrà visto come sdb, sdc, sdd ecc. Se il nostro hard disk avesse due partizioni vedremmo sda1,sda2 lo stesso per il secondo hard disk sdb1 ,sdb2 ecc.

Se invece di hard disk serial ata avessimo avuto hard disk eide avremmo visto hda,hdb ecc.

Per i dispositivi a blocchi spesso nelle guide troviamo l'utilizzo del comando mount.

Questo comando server per far collegare al sistema operativo un dispositivo a blocchi con una cartella del suo file system in modo da poterlo utilizzare.

Questa operazione viene fatta in automatico quando per esempio viene inserita una penna USB.

Se andiamo a vedere passo passo cosa succede potremmo notare questo.

Inseriamo una penna USB, il sistema rileva una periferica es sdc. Comando dmesg da terminale

dmesg

adesso possiamo montare la periferica in una cartella a nostro piacere, es /mnt/penna-usb

mkdir, creiamo la cartella.

mount (dispositivo) (percorso)

ls vediamo che nalla penna usb abbiamo due file, quelli in colore verde.

umount /mnt/penna-usb  e possiamoscollegare il dispositivo.

mount

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità mirata (tramite Google AdSense). Clicca qui per maggiori informazioni