Il tuo indirizzo IP è 162.158.79.164     

Configurazione interfacce sui router Cisco

Scritto da Alessio Carta il . Inserito in CCNA . Visite: 11622

Entrare nella modalità interfaccia:
Router(config)#interface interfaccia

Esempio: entrare nella modalità di configurazione per l'interfaccia seriale 0/0
Router#
Router#conf t
Router(config)#interface Serial 0/0
Router(config-if)#

 

 

Attivare l’interfaccia:
Router(config-if)#no shutdown

 

Disattivare l’interfaccia:
Router(config-if)#shutdown

 

Assegnare un indirizzo IP all’interfaccia:
Router(config)#interface interfaccia
Router(config-if)#ip address indirizzo_ip subnet_mask
Router(config-if)#no shutdown

Esempio:
Router(config)#interface serial 0/0/0
Router(config-if)#ip address 10.1.0.254 255.255.255.252
Router(config-if)#no shutdown

L’ultimo comando abilita l’interfaccia. Ricordare che di default le interfacce sono in stato di shutdown.

 

Assegnare una descrizione all’interfaccia:
Router(config)#interface interfaccia
Router(config-if)#description descrizione_interfaccia

 

Impostare la modalità duplex:
Router(config-if)#duplex auto|full|half

L’opzione auto abilita la configurazione automatica della modalità duplex. L’opzione full imposta la modalità full-duplex. L’opzione half imposta la modalità half-duplex.

Nella modalità full-duplex, il mezzo trasmissivo definisce due percorsi separati per i due sensi del flusso dati; per tale motivo non possono verificarsi collisioni nel suo utilizzo. Full-duplex permette di fatto di raddoppiare la banda passante aggregata del mezzo trasmissivo: ad esempio in una connessione 100BaseTX full-duplex, entrambi i nodi possono operare alla velocità di 100Mbps, ottenendo di fatto 200Mbps. In una connessione half-duplex invece il mezzo trasmissivo è il medesimo per entrambi i sensi del flusso dati, ovvero vi è una contesa per il suo utilizzo; è quindi necessario utilizzare un metodo che permetta la risoluzione della contesa e la riduzione degli errori, metodo che nelle reti Ethernet è il CSMA/CD.

 

Abilitare il proxy arp su un’interfaccia:
Router(config-if)#ip proxy arp

Il Proxy ARP risponde alle richieste ARP per tutti gli host che appartengono a reti che sa come raggiungere, pretendendo che il proprio indirizzo MAC corrisponda a ciascun indirizzo IP richiesto. In questo modo gli host non avranno bisogno di configurare un router di default.

 

Visualizzare un riepilogo delle interfacce:
Router#show ip interface brief

Esempio:

La colonna Status fa riferimento all'interfaccia fisica, che può trovarsi nei seguenti tre stati:

  • Administratively Down: l'interfaccia è stata disabilitata da management (tramite shutdown) e non può inviare o ricevere pacchetti;
  • Down: l'interfaccia è abilitata a funzionare, ma il router non rileva la presenza del segnale di portante sull'interfaccia. Ad esempio, può capitare su una interfaccia seriale in modalità DCE non ha un clockrate attivo.
  • Up: l'interfaccia è abilitata e la portante è presente. Questo vuole dire che l'interfaccia è funzionante a livello fisico. Occorre a questo punto verificare anche il “line protocol”.

Il protocollo di linea (line protocol) rappresenta lo stato della connessione sulla rete e può assumere i seguenti valori:

  • Down: il protocollo di linea non è attivo (ad esempio l'encapsulation è errata, etc).
  • Up: il protocollo di linea è attivo e l'interfaccia è pertanto in grado di inviare i propri dati verso sul canale fisico.

 

Visualizzare se un'interfaccia seriale è configurata come DTE o DCE:
Router#show controllers serial

Nell’esempio sottostante possiamo verificare come l’interfaccia seriale 0/0/0 sia configurata come DCE. Quando un’interfaccia agisce come DCE, ossia da interfaccia lato "centrale telefonica", è necessario configurarne il clockrate.

 

Impostare il valore del clock per l’interfaccia seriale DCE:
Router(config-if)#clock rate 64000

Questo comando imposta la velocità del link seriale per l’interfaccia DCE. Si definisce in questo modo la massima velocità di linea a cui l'utente può trasmettere. In un normale collegamento geografico diretto (CDN, HDSL, etc.) il clock viene fornito dal modem installato dal provider.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità mirata (tramite Google AdSense). Clicca qui per maggiori informazioni